Bitcoin FAQ: domande e risposte frequenti

Ecco una serie di domande e risposte frequenti sui Bitcoin, iniziamo subito a capire cos’è e perché è importante?
L’inventore di Bitcoin, Satoshi Nakamoto, ha descritto Bitcoin come “Un sistema di pagamento elettronico peer-to-peer” nel white paper originale di Bitcoin del 2009 – il documento che ha creato la roadmap per Bitcoin. Ad oggi, questa è ancora la descrizione più semplice e accurata.

Bitcoin è una rete di consenso che consente un nuovo sistema di pagamento e un denaro completamente digitale. È la prima rete di pagamento peer-to-peer decentralizzata che è alimentata dai suoi utenti senza autorità centrale o intermediari. Dal punto di vista dell’utente, Bitcoin è forse meglio descritto come “denaro per Internet”, ma Bitcoin può anche essere visto come il più importante sistema di contabilità a partita tripla esistente.

È anche conosciuto come denaro digitale, criptovaluta, una rete di pagamenti internazionale, l’internet del denaro, ma qualunque cosa tu lo chiami, Bitcoin è una rivoluzione che sta cambiando il modo in cui tutti vedono e utilizza denaro.

La bellezza di Bitcoin è che non richiede server centrali o stanze di compensazione di terze parti per regolare le transazioni – tutti i pagamenti sono peer-to-peer (P2P) e sono regolati in circa 10 minuti – a differenza dei pagamenti con carta di credito, che possono richiedere settimane o mesi prima che siano finalmente risolti.

Tutte le transazioni Bitcoin sono registrate permanentemente su un libro mastro distribuito chiamato “blockchain” – questo libro mastro è condiviso tra tutti i “minatori” e “nodi” di Bitcoin in tutto il mondo ed è pubblicamente visibile. Questi minatori e nodi verificano le transazioni e mantengono la rete sicura. Per l’elettricità che usano per fare questo, i minatori sono ricompensati con nuovi bitcoin con ogni blocco di 10 minuti (la ricompensa è attualmente di 12.5 BTC per blocco).

Il protocollo Bitcoin è inoltre rigidamente limitato a 21 milioni di bitcoin, il che significa che non ne potrà mai più essere creato. Ciò significa che nessuna banca centrale, individuo o governo può arrivare e semplicemente “stampare” più bitcoin quando gli fa comodo. In questo senso il bitcoin è una valuta deflazionistica e, come tale, è probabile che cresca in valore basandosi esclusivamente su questa proprietà.

Bitcoin (abbreviazione BTC) è ancora un esperimento all’avanguardia in tecnologia ed economia, e come il web mondiale nel 1995, la sua miriade di potenzialità, scopi e applicazioni sono ancora da decidere. È solo denaro elettronico? Una base per i contratti intelligenti e le condivisioni elettroniche? È sotterraneo e sovversivo, sfidando il potere dei governi o si integrerà nella finanza ufficiale e passerà inosservato? Se conosci le risposte a una di queste domande, o se riesci a capire come capitalizzare su di esse ci potrebbero essere molte opportunità lucrative per te nello spazio Bitcoin.

L’universo Bitcoin sta cambiando rapidamente e spesso: per essere sempre all’avanguardia, è necessario seguire le notizie quasi ogni ora e discutere gli ultimi eventi con gli altri membri della comunità. Bitcoin.com esiste per essere un hub di informazioni affidabile per principianti e addetti ai lavori allo stesso modo. Detto questo, “stare davanti al gioco” non è una necessità se si desidera semplicemente utilizzare Bitcoin come valuta per acquistare beni e servizi, o se si desidera accettare Bitcoin per le transazioni – qualcosa che migliaia di persone in tutto il mondo fanno ogni giorno .

Qui per approfondimenti:

Chi ha sviluppato Bitcoin?

Il codice Bitcoin originale è stato progettato da Satoshi Nakamoto con le credenziali open source del MIT. Nel 2008 Nakamoto ha descritto l’idea alla base di Bitcoin nel suo White Paper, che ha scientificamente descritto come funzionerebbe la criptovaluta. Bitcoin è la prima valuta digitale di successo progettata con fiducia nella crittografia rispetto alle autorità centrali. Satoshi ha lasciato il codice Bitcoin nelle mani degli sviluppatori e della community nel 2010. Finora centinaia di sviluppatori hanno aggiunto il codice core nel corso degli anni

Cos’è la Blockchain?

Bitcoin dipende dalla blockchain che sta alla base e struttura il sistema. La blockchain è la vertebra del protocollo e la colla che tiene insieme la rete. È semplicemente un libro di conti pubblici vasto e distribuito. Tiene traccia di ogni transazione mai effettuata nella rete, e tutte le transazioni sono registrate a tempo e verificate dai minatori di rete. Funziona così: minatori con computer specializzati competono per risolvere enigmi matematici con altri computer, e quando risolvono un enigma vengono premiati con alcuni Bitcoin, ma aggiungono anche un “blocco” di transazioni completate alla blockchain per future visualizzazioni e verificabilità. Una volta aggiunto un blocco alla catena, il ciclo si ripete e i computer continuano a competere per risolvere questi problemi difficili. Ogni transazione sulla blockchain è completamente trasparente e contabilmente nel suo log. Chiunque può vedere le chiavi pubbliche di ogni transazione che vogliono (anche se non ci sono nomi associati alle transazioni). Si potrebbe tornare indietro e visualizzare le prime transazioni mai fatte sul primo blocco mai creato. Questo blocco era chiamato ironicamente il Blocco Genesis.

Cos’è la doppia spesa?

Double-Spending è l’atto di utilizzare gli stessi bitcoin due volte. C’è solo un limite di 21 milioni sul protocollo e non è possibile produrre altro. Quindi la rete protegge dalla doppia spesa mediante la verifica di ogni transazione registrata. Il blockchains ledger garantisce che le transazioni siano finalizzate dai suoi input confermati dai minatori. Le conferme rendono legittimo ogni singolo Bitcoin e le sue successive transazioni. Se si tentasse di duplicare una transazione, le funzioni deterministiche dei blocchi originali cambierebbero mostrando alla rete che è contraffatto e che non verrebbe accettato.

In che modo Blockchain è diverso dai libri contabili bancari?

Le banche e i sistemi contabili utilizzano i registri per tracciare e registrare i timestamp. La differenza è che la blockchain è completamente decentralizzata e open source. Ciò significa che le persone non devono affidarsi o fidarsi della banca centrale per tenere traccia delle transazioni. La tecnologia blockchain peer-to-peer può tenere traccia di tutte le transazioni senza il timore di averle cancellate o perse. Inoltre, la blockchain, a causa della sua natura open source, è più versatile e programmabile dei registri delle banche centrali. Se i programmatori hanno bisogno di nuove funzionalità sulla blockchain, possono semplicemente innovare sulla base del software già esistente attraverso il consenso. Questo è difficile per le banche centrali a causa di tutti i loro regolamenti e punti centrali di fallimento.

Perché preoccuparsi di Bitcoin?

Questa è la domanda da un milione di dollari e probabilmente ci sono un sacco di risposte che potresti darti. Sei affascinato dai soldi e dalla tecnologia? Vuoi spingere i confini del denaro stesso e partecipare a uno dei più grandi esperimenti economici del secolo scorso?

Ad un certo punto sentirai dire “Bitcoin è fantastico, ma non lo userai mai per comprare il caffè ogni mattina”. È un segno che non si sono mai seduti a pensare a cosa sono i soldi oa come le persone di tutto il mondo lo usano. In effetti, le persone stanno già usando Bitcoin per comprare il loro caffè del mattino!

Non sei al sicuro o sottovalutato dall’attuale sistema bancario internazionale perché tu o la tua famiglia vivete in un’economia emergente o freelance per clienti all’estero? Hai meno di 18 anni o lavori in un settore che le società di carte di credito o PayPal non approvano? Hai mai avuto un account congelato per qualche irregolarità casuale, o hai dovuto pagare più di $ 20 in tasse di trasferimento di denaro internazionali solo per inviare i tuoi fondi ad un amico o una persona cara? Bitcoin è la soluzione perfetta per tutti questi problemi.

Se sei un commerciante, sia online che al dettaglio, accettare Bitcoin è più veloce e meno costoso delle carte di credito e tutti i pagamenti sono definitivi. Le tariffe sono più basse e non vi è alcun rischio di addebiti fraudolenti.

Forse pensi che il valore di Bitcoin aumenterà in futuro e vorrà investire in esso. O forse hai letto della valuta fiat esistente / banca centrale e sistema finanziario internazionale, renditi conto che qualcosa non va bene e vuoi mettere il controllo dei tuoi soldi nelle tue mani. Bitcoin ti consente di farlo.

Cos’è Bitcoin Mining?

L’estrazione di bitcoin è analoga all’estrazione dell’oro, ma alla sua forma digitale. Il processo coinvolge computer specializzati che risolvono equazioni algoritmiche o funzioni di hash. Questi problemi aiutano i minatori a confermare i blocchi di transazioni detenuti all’interno della rete. Il mining di Bitcoin fornisce una ricompensa per i minatori pagando in Bitcoin, a sua volta i minatori confermano le transazioni sulla blockchain. I minatori introducono nuovi Bitcoin nella rete e proteggono il sistema con la conferma della transazione. Sono anche ricompensate le tariffe di rete per quando raccolgono nuove monete e un tempo in cui l’ultima bitcoin viene trovata che l’estrazione mineraria continuerà.

Come puoi comprare Bitcoin?

I bitcoin possono essere acquistati da varie fonti. Puoi acquistarli online utilizzando un servizio di scambio o di intermediazione che ti consentirà di acquistare Bitcoin con un bonifico bancario utilizzando la valuta fiat, una carta di credito, e alcuni servizi offrono anche opportunità di acquisto tramite Paypal. I Bitcoin possono anche essere acquistati localmente usando LocalBitcoin e da Bitcoin Teller Machines che sono simili agli ATM in contanti che trovi in tutto il mondo.

Bitcoin.com offre un elenco raccomandato di scambi e broker online attuali che vendono bitcoin. Puoi anche comprare Bitcoin istantaneamente usando la tua carta di credito su Bitcoin.com (Il servizio è fornito da Simplex). Il nostro obiettivo è fornire i migliori servizi di qualità tramite il nostro sito Web in modo che chiunque possa ottenere facilmente la criptovaluta da una vasta gamma di piattaforme di acquisto / vendita di Bitcoin rispettate.

Si possono vendere i Bitcoin?

I bitcoin possono essere venduti in varie modi. La valuta può essere venduta online a uno scambio o vivere di persona a livello locale. Queste stesse istanze funzionano in modo simile al processo di acquisto. Puoi vendere il tuo Bitcoin allo scambio al prezzo corrente per il quale è venduto. Più anonimamente puoi vendere di persona o utilizzare uno sportello automatico a 2 vie localizzato. I bancomat possono essere trovati in tutto il mondo e queste macchine sono principalmente utilizzate per l’acquisto. Gli sportelli automatici a 2 vie possono permetterti di vendere la valuta. La maggior parte degli sportelli automatici consente tuttavia solo l’acquisto di Bitcoin. Ci sono anche bancomat che richiedono anche l’identificazione. Clicca qui per vedere un elenco di scambi verificati.

I pagamenti con Bitcoin sono facili da fare con un’applicazione e indirizzi di portafoglio. Puoi utilizzare un desktop o uno smartphone standard per effettuare transazioni con un individuo, un commerciante e uno scambio. Gli indirizzi possono essere utilizzati in forma numerica, in un codice QR e in tecnologia contactless. La transazione con Bitcoin offre tariffe inferiori rispetto a qualsiasi fornitore di rimesse note e servizio di carte di credito. Nessuna banca, nessuno stato, nessuna terza parte può offrire questa bassa quantità di tasse.

I negozi accettano Bitcoin?

Anche i punti vendita possono accettare Bitcoin. Servizi come Coinbase, CoinKite e BitPay offrono applicazioni e hardware per la comodità del proprietario del negozio. La maggior parte di queste aziende offre la fatturazione e la contabilità con i loro servizi. Tuttavia, i commercianti fisici non richiedono servizi di terzi per accettare la valuta. I singoli utenti possono anche accettare Bitcoin direttamente e gestire le transazioni e la contabilità stesse. I bitcoin possono essere venduti in varie mode. La valuta può essere venduta online a uno scambio o vivere di persona a livello locale. Queste stesse istanze funzionano in modo simile al processo di acquisto. Puoi vendere il tuo Bitcoin allo scambio al prezzo corrente per il quale è venduto. Più anonimamente puoi vendere di persona o utilizzare uno sportello automatico a 2 vie localizzato. I bancomat possono essere trovati in tutto il mondo e queste macchine sono principalmente utilizzate per l’acquisto. Gli sportelli automatici a 2 vie possono permetterti di vendere la valuta. La maggior parte degli sportelli automatici consente tuttavia solo l’acquisto di Bitcoin. Ci sono anche bancomat che richiedono anche l’identificazione. Clicca qui per vedere un elenco di scambi verificati.

I pagamenti con Bitcoin sono facili da fare con un’applicazione e indirizzi di portafoglio. Puoi utilizzare un desktop o uno smartphone standard per effettuare transazioni con un individuo, un commerciante e uno scambio. Gli indirizzi possono essere utilizzati in forma numerica, in un codice QR e in tecnologia contactless. La transazione con Bitcoin offre tariffe inferiori rispetto a qualsiasi fornitore di rimesse note e servizio di carte di credito. Nessuna banca, nessuno stato, nessuna terza parte può offrire questa bassa quantità di tasse.

Perché fidarsi di Bitcoin?

Bitcoin è una rete che opera secondo i tre principi fondamentali della libertà tecnologica: decentramento, codice open source e vera tecnologia peer-to-peer. La fiducia di Bitcoin si basa sulle valutazioni soggettive della fede umana in algoritmi matematici, crittografia e numeri. Con i tre pilastri dei principi tecnologici, la blockchain di Bitcoin è un sistema di integrità revisionato da pari.

Bitcoin è anonimo?

I partecipanti alle transazioni Bitcoin sono identificati da indirizzi pubblici: sono le lunghe stringhe di circa 30 caratteri che vedi nell’indirizzo Bitcoin di una persona, di solito a partire dai numeri “1” o “3”. Per ogni transazione, gli indirizzi di invio e di ricezione sono visibili pubblicamente.

Poiché questi numeri sono praticamente incomprensibili, difficili da ricordare senza un computer e non contengono il nome di una persona o informazioni identificative, spesso si sostiene che Bitcoin sia una “valuta anonima”. Questo è anche spesso usato come argomento per attaccare Bitcoin come valuta per le transazioni illegali e l’evasione fiscale.

Ma non è così semplice. Se pubblichi il tuo indirizzo ovunque, può essere collegato alla tua identità di vita reale. Anche se non lo pubblichi, semplicemente riutilizzando lo stesso indirizzo molte volte puoi mostrare uno schema che un analista con competenze di base potrebbe collegare alla tua identità osservando i tempi, gli importi, la posizione e la regolarità della transazione e collegandolo ad altri fonti di dati come ricevute, scambi e articoli spediti.

Per la privacy e la sicurezza è consigliabile utilizzare un nuovo indirizzo per ogni singola transazione e la maggior parte del software di portafoglio moderno è progettato per fare proprio questo. Ma anche se ciò aumenta la quantità di sforzi e abilità richieste per scoprire la tua identità, non ti rende anonimo al 100%. Sono stati usati esploratori di blockchain liberamente disponibili e strumenti analitici per collegare gli indirizzi con sole singole transazioni ad altri indirizzi, formando una catena o un modello che alla fine rivela il suo proprietario. Questi sono stati utili nell’indagare casi di furto in aziende come il Monte. Gox e Bitcoinica, ma possono potenzialmente essere utilizzati per identificare chiunque.

A causa di tutto ciò, è più corretto dire che Bitcoin è “pseudonimo” e non anonimo. Pensala come un indirizzo email meno memorizzabile o in un gestore online. Anche se non è il tuo vero nome, qualcuno là fuori può potenzialmente scoprire chi è la persona reale dietro lo pseudonimo.

Ci sono modi per rendere Bitcoin più privato, ma vengono con rischi. Uno consiste nell’utilizzare un “mixer” o “tumbler” che effettivamente prende i vostri bitcoin e li sposta tra una confusa serie di indirizzi fino a quando è praticamente impossibile da tracciare. Ma ti fidi del servizio di mixaggio per sputare i tuoi soldi dall’altra parte, soprattutto perché la maggior parte di loro sono gestiti da entità anonime? Di solito lo fanno, a volte no.

Un altro modo è quello di scambiare Bitcoin con una valuta digitale progettata per avere un maggiore anonimato, come Monero o DASH – in modo efficace per creare il tuo mixer. Fai trading con Bitcoin per l’altra valuta, esegui una o più transazioni per interrompere il collegamento e ricambiare in Bitcoin. Queste transazioni tuttavia aumentano la complessità e probabilmente richiedono uno scambio online, il che aumenta il potenziale di identificazione degli utenti. La volatilità dei prezzi di tutte le valute digitali può influenzare quanto esce dall’altra parte. E infine – come i mixer – se l’indirizzo Bitcoin di destinazione è uno che può essere collegato a te in qualche modo, l’intero processo è stato inutile.

“Blockchain forensics” è un settore in crescita con livelli crescenti di esperienza e tecnologia degli strumenti. La blockchain di Bitcoin è un record pubblico e permanente. Il tuo attuale OPSEC (Sicurezza operativa) potrebbe battere tutti i metodi di indagine disponibili ora, ma rimarrà al vaglio entro 30 anni? Quanto è probabile che qualcuno guardi? Se le transazioni private sono qualcosa che ti preoccupa fortemente della tua sicurezza operativa, devi rimanere il più avanti possibile.

Cosa può fare Bitcoin?
Il protocollo Bitcoin può cambiare il panorama finanziario che vediamo oggi. Il protocollo può agire come una valuta, meccanismo di voto, applicazione di reputazione globale, un micro-tipper, piattaforma di crowdfunding, avviare trust, testamenti e contratti, nomi di dominio decentralizzati, mercati futuri e praticamente tutto ciò che il sistema finanziario di oggi può gestire molto di più. L’applicazione della valuta è solo l’inizio di questa evoluzione delle finanze del mondo.

Cosa succede se perdo i miei Bitcoin?

Sfortunatamente, poiché le chiavi private univoche sono associate ai singoli portafogli Bitcoin, se le chiavi vengono perse, in definitiva non c’è modo di recuperare quella chiave senza un codice di accesso o un altro sistema di recupero; e quella chiave è richiesta per spendere quelle monete. Tuttavia, la maggior parte dei portafogli moderni, come Mycelium, dispone di backup di chiavi e portafogli che è possibile creare prima di archiviare denaro. Questo ti permetterà di creare una nuova chiave privata in modo che tu possa ripristinare la tua chiave privata su un nuovo portafoglio in caso di smarrimento.

Chi è responsabile di Bitcoin?

Nessuno è “responsabile” di Bitcoin – almeno nel senso che Bitcoin non è una società o un’organizzazione, non ha un organo di governo e nessuna struttura organizzativa. Bitcoin è semplicemente un protocollo software, come HTTP (noto anche come Internet e SMTP). Questo è stato il caso dal giorno in cui il creatore di Bitcoin, la persona (o le persone) che si autodefinisce Satoshi Nakamoto, ha rilasciato la loro creazione nel 2009. tuttavia, alcuni gruppi possono esercitare un’influenza sul modo in cui Bitcoin funziona attraverso vari mezzi, ma anche in questo caso non ci sono individui che possano pretendere di parlare per questi gruppi e che contengono una pletora di opinioni e incentivi all’interno. Esempi di tali gruppi Sono: Sviluppatori: Queste sono le persone che scrivono e gestiscono il software su cui gira la rete Bitcoin. Sebbene Satoshi Nakamoto abbia rilasciato la prima versione di Bitcoin stesso nel 2009, il codice è stato riscritto e aggiornato dai successivi programmatori. quali aggiornamenti apportare al protocollo e considerare i modi in cui può essere migliorato. Minatori: sono le persone (e le aziende) che possiedono le macchine che generano nuovi bitcoin e mantengono la rete cura convalidando le transazioni. Di conseguenza, hanno il potere di “votare” con il loro hardware e scegliere quale software Bitcoin supportare. Gli sviluppatori possono creare e rilasciare revisioni radicali al protocollo Bitcoin, ma non avranno alcun effetto a meno che i minatori Bitcoin non scelgano di adottarle. Utenti: sei tu. Alla fine della giornata, se gli utenti regolari decidono che Bitcoin non soddisfa più le loro esigenze, allora non avrà alcun valore. Puoi vedere l’effetto dell’utente in azione solo guardando le criptovalute alternative chiamate collettivamente “altcoin” – attualmente ci sono circa 700 diversi altcoin di vari gradi di popolarità. Sono aumentati e diminuiti a favore degli utenti che decidevano se comprare, tenere, vendere o semplicemente abbandonare. I commercianti hanno preso le decisioni individuali se accettarli come pagamento o meno. Bitcoin affronta le stesse condizioni di mercato, e non c’è carenza di nuovi progetti che sostengono che il loro protocollo è superiore. Fino ad ora nessuno ha eliminato Bitcoin dalla sua posizione come la criptovaluta più popolare, ma non è garantito che ciò avvenga sempre. Grandi possessori, venture capitalist e figure influenti nella “comunità Bitcoin” potrebbero anche influenzare il percorso futuro di Bitcoin, anche se la loro influenza è meno diretta. E ancora, raramente c’è un consenso di visione tra di loro.

Bitcoin: domande e risposte frequenti

Cos’è un portafoglio Bitcoin?

Se già conosci e vuoi vedere l’elenco dei portafogli consigliati di Bitcoin.com, clicca qui Esistono diversi tipi per soddisfare esigenze diverse e vogliamo elencare le migliori opzioni per chiunque sia interessato a Bitcoin.

Come suggerisce il nome, un portafoglio Bitcoin è un’applicazione che archivia, invia e riceve bitcoin. Puoi pensarlo come se tu fossi un portafoglio di cuoio pieno di denaro fisico, e in pratica è tutto ciò che ti serve per usare Bitcoin.

I portafogli più comuni sono basati su smartphone e utilizzano la fotocamera del dispositivo per eseguire la scansione dei codici QR per evitare all’utente di dover copiare / incollare indirizzi Bitcoin lunghi. Altre persone hanno versioni desktop o utilizzano portafogli basati su browser. Per l’utente finale l’interfaccia è simile, anche se il modo in cui funzionano e gestiscono le chiavi private (la “chiave” che consente di spendere i bitcoin) e la privacy degli utenti possono essere molto diversi.

Alcune app hanno funzionalità che aggiungono valore all’esperienza di utilizzo di Bitcoin, come le guide di business Bitcoin basate sulla posizione, i link agli scambi per entrare e uscire dalle valute legali, lo storage più sicuro dei vault o la possibilità di contenere token digitali diversi da Bitcoin , come qualsiasi numero di molti altcoin in offerta.

Alcuni portafogli hanno server centrali, il che significa che gli utenti devono creare account con un nome di accesso (di solito un indirizzo e-mail) e una password. Questi sono meno privati e (se le informazioni di accesso e le chiavi non sono protette correttamente) possono essere vulnerabili agli hacker. Al rialzo, quando viene utilizzato un portafoglio centralizzato se un utente dimentica la propria password, di solito è recuperabile.

Altri portafogli BTC memorizzano tutte le informazioni e le chiavi private sul dispositivo stesso, alcune delle quali generano chiavi di portafoglio da una singola frase “seme” di circa 12 parole. Se un utente memorizza la frase seme, il wallet può essere ripristinato altrove se il dispositivo viene perso o rotto. Al rovescio della medaglia, se si dimentica quella frase seme il portafoglio non può essere recuperato.

Oltre alle app per smartphone e desktop, puoi anche acquistare dispositivi hardware specializzati come Trezor e Ledger per tenere le tue chiavi completamente offline, o persino stampare un portafoglio su carta per proteggerle dagli hacker più che puoi. Queste sono le migliori opzioni per gli utenti che detengono grandi quantità di Bitcoin.

Gli utenti di Bitcoin ora hanno una vasta selezione di portafogli da scegliere e le funzionalità sono migliorate notevolmente negli ultimi due anni. Ma con più scelta arriva la necessità di maggiore cautela: i falsi portafogli Bitcoin hanno iniziato ad apparire che imitano l’aspetto dei portafogli popolari, ma in realtà sono malware che rubano bitcoin. Fai attenzione che il portafoglio che stai installando è quello vero e consulta la nostra guida per i portafogli più popolari che si sono dimostrati affidabili.

Bitcoin FAQ: domande e risposte frequentiultima modifica: 2017-12-28T17:18:03+01:00da blogmaster70

Add a Comment