Vasco Rossi testi canzoni biografia Il Blasco la vera storia vixdeo

vasco rossi testi biografiaMusicalmente morto da anni, Vasco ha scritto alcune delle più belle canzoni italiane, e nonostante il suo mancato rinnovamento musicale, continua a scrivere alcuni dei più bèi testi per canzoni.

Biografica in breve:

Vasco, nasce a Zocca (Modena) il 7 febbraio del 1952, e da bambino – era piuttosto timido – viene iscritto dalla madre ad una scuola di musica, vincendo a 13 anni un concorso ‘Usignolo d’oro’, a 14 anni entra nel suo primo gruppo musicale – siano quindi nel 1964 – nel 1967 va in collegio dai salesiani a Modena, per il liceo, cosa che lo segnò profondamente, posto in cui sviluppò un rapporto conflittuale con le figure autoritarie, che ha distinto tutta la sua vita e la sua carriera, e quindi tutta la biografia di Vasco Rossi,  alla fine dovrà cambiare liceo, infatti frequentò ragioneria a Bologna.

In quegli anni Bologna è un centro importante della contestazione studentesca in Italia, e Vasco ne rimane coinvoltò, però dal lato ‘artistico’ della cosa, sviluppando un desiderio di frequentare il Dams, ma il padere non è d’arccordo quindi ripiega per economia e commercio, nel frattempo aveva aperto una piccola discoteca a Zocca, iniziando così un’altra sua attività, quella di pubblicitario di eventi.

Nel 1975 fonda ‘Punto radio’, una radio libera, in cui farà il DJ e continua così il suo approfondimento nella musica italiana ed internazionale, nonchè inizierà ad avere un rapporto diretto con gli ascoltatori sviluppando una propria filosofia politica e di vita, proprio in quegli anni conosce Red Ronnie, Massimo Riva e Maurizio Solieri, Gaetano Curreri (leader degli Stadio)

Nel 1977 grazie alla spinta di questi suoi amici va in sala di incisione e la prima canzone  di Vasco é Jenny/Silvia, il successo è buono, ma rimane locale, ma la popolarità a livello nazionale inizia con una sua prima apparizione a ‘Domenica In’, in cui canta “Sensazioni forti“, che scatena subito una polemica con un giornalista che lo definisce “ebete , cattivo e drogato’, il gossip inizia frenetico sulla ‘strana vita’ di questo strano cantante che non sa cantare e che dice parolacce, sarà quasto uno dei suoi più grandi punti di forza, dire ciò che pensa senza mezzi termini, e in Sanremo del 1982: arriva ultimo ma la sua canzone è fantastica: vado al massimo è proprio il massimo e quando dopo aver finito l’esibizione si intasca il microfono ( col filo) nel taschino della giacca, esce dimenticandosene e questo cade, il tutto diventa nell’immaginario collettivo quello che è Il Blasco: trasgressione pura; il dopo sono successi, uno dietro all’altro sempre più grandi Vasco diventa il cantante di più grande successo in Italia, per almeno 20 anni, è il mito di Vasco… 

Testo Vado al massimo Vasco Rossi:

  • Vado al massimo
  • vado al massimo
  • vado al massimo
  • vado a gonfie vele, yeah!
  • a gonfie vele
  • a gonfie vele!!!
  • Voglio proprio vedere
  • e voglio proprio vedere
  • cioè voglio proprio vedere
  • come va a finire.
  • Ah ia ia ia ia ia
  • Ah ia ia ia ia ia…
  • Voglio vedere come va a finire
  • andando al massimo senza frenare
  • voglio vedere se davvero poi 
  • si va a finir male.
  • Meglio rischiare
  • che diventare
  • come quel tale
  • quel tale che scrive sul giornale.
  • Ah ia ia ia ia ia
  • Ah ia ia ia ia ia…
  • Vado al massimo
  • vado in Messico
  • vado in Messico!!!
  • Voglio andare a vedere
  • voglio proprio vedere
  • se come dice il droghiere
  • laggiù van tutti a…
  • a gonfie vele.
  • E quest’estate invece
  • di andare al mare
  • vado nel Messico io
  • altro che al mare
  • voglio vedere se là 
  • davvero si può volare
  • senza rischiare di cadere
  • d’incontrare sempre
  • sempre, sempre quel tale
  • quel tale che scrive sul giornale!!!
  • Vado al massimo
  • vado in Messico
  • vado in Messico!!!
  • Vado al massimo in Messico
  • Vado al Messico al massimo!!!

LA DISCOGRAFIA DI VASCO ROSSI: 

I dischi registrati in Studio

  1. 1978 – …Ma cosa vuoi che sia una canzone… 
  2. 1979 – Non siamo mica gli americani – La Strega – 
  3. 1980 – Colpa d’Alfredo 
  4. 1981 – Siamo solo noi 
  5. 1982 – Vado al massimo 
  6. 1983 – Bollicine 
  7. 1985 – Cosa succede in città 
  8. 1987 – C’è chi dice no 
  9. 1989 – Liberi liberi 
  10. 1993 – Gli spari sopra 
  11. 1996 – Nessun pericolo… per te 
  12. 1998 – Canzoni per me 
  13. 2001 – Stupido hotel 
  14. 2004 – Buoni o cattivi 
  15. 2008 – Il mondo che vorrei 
  16. 2011 – Vivere o niente 
  17. 2012 – L’altra metà del cielo 

I dischi  dei Concerti di Vasco Rossi:

  1. 1984 – Va bene, va bene così – con un inedito
  2. 1990 – Fronte del palco  – con un inedito
  3. 1990 – Vasco live 10.7.90 San Siro 
  4. 1993 – Gli spari sopra
  5. 1999 – Rewind – Senza Parole (bonus track)
  6. 2005 – Buoni o cattivi Live Anthology 04.05 
  7. 2009 – Tracks 2 – Inediti & rarità – con tre inediti
  8. 2010 – Vasco London Instant Live 04.05.2010 
  9. 2011 – Vivere o niente 

Le Raccolte ufficiali :

  1. 1997 – Rock 
  2. 2002 – Tracks 
  3. Mini cd (Extended play) 
  4. 1993 – Gli spari sopra
  5. 2007 – Vasco Extended Play

Raccolte non ufficiali

  1. 2006 – The Platinum Collection
  2. 2007 – The Singles Collection 

I SINGOLI DI VASCO ROSSI:

  1. 1977 – Jenny/Silvia 
  2. 1977 – Mr. D.J. (Part One)/Mr. D.J. (Part two) (Borgatti 02/77; pubblicato con la denominazione Mandrillo, con gli stessi musicisti del primo 45 giri; Vasco Rossi usa lo pseudonimo Wasto)
  3. 1978 – La nostra relazione/…E poi mi parli di una vita insieme 
  4. 1979 – Albachiara/Fegato fegato spappolato 
  5. 1980 – Non l’hai mica capito/”Asilo” republic 
  6. 1981 – Voglio andare al mare/Brava 
  7. 1982 – Vado al massimo/Ogni volta 
  8. 1982 – Splendida giornata (remix)/Splendida giornata (strumentale) 
  9. 1983 – Vita spericolata/Mi piaci perché 
  10. 1987 – Brava Giulia/Blasco Rossi 
  11. 1987 – Non mi va (remix)
  12. 1989 – Liberi…liberi…/Ormai è tardi 
  13. 1989 – Tango…(della gelosia)/Liberi…liberi… 
  14. 1990 – Guarda dove vai 
  15. 1993 – Gli spari sopra
  16. 1993 – Vivere/Walzer di gomma (mai pubblicato in Italia)
  17. 1994 – Senza parole
  18. 1994 – Senza parole (remix)
  19. 1996 – Praticamente perfetto (remix)/Io perderò (remix)
  20. 1996 – Gli angeli
  21. 1996 – Vasco Remixed 1999 – Rewind (radio edit)/Rewind (live)
  22. 1999 – La fine del millennio
  23. 2001 – Siamo soli
  24. 2001 – Ti prendo e ti porto via (remix)
  25. 2001 – Stupido hotel
  26. 2001 – Standing ovation
  27. 2001 – Io ti accontento
  28. 2002 – Tu vuoi da me qualcosa
  29. 2004 – Buoni o cattivi
  30. 2004 – Come stai
  31. 2004 – Un senso
  32. 2005 – E…
  33. 2005 – Señorita
  34. 2005 – Cosa vuoi da me (remix)
  35. 2007 – Basta poco
  36. 2007 – Bollicine (Saffa remix 2007)
  37. 2007 – Basta Poco (Bloom06 remix)
  38. 2008 – Il mondo che vorrei
  39. 2008 – Gioca con me
  40. 2008 – E adesso che tocca a me
  41. 2009 – Vieni qui
  42. 2009 – Colpa del whisky
  43. 2009 – Ad ogni costo
  44. 2009 – Sto pensando a te
  45. 2010 – Ho fatto un sogno
  46. 2011 – Eh… già
  47. 2011 – Manifesto futurista della nuova umanità
  48. 2011 – I soliti 
  49. 2011 – Stammi vicino

vasco rossi hot image

Sopra: una delle foto più belle di Vasco, e sicuramente una delle più significative.
Vasco Rossi esprime il meglio di sè nei concerti, e come da una sua dichiarazione il suo rapporto con il pubblico durante i concerti sono la sua linfa vitale, una delle sue motivazioni più grandi per fare musica.

Vasco Rossi testi canzoni biografia Il Blasco la vera storia vixdeoultima modifica: 2012-08-17T13:29:00+00:00da blogmaster70
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento