IO VORREI, NON VORREI, MA SE VUOI – BATTISTI – TESTO VIDEO

io vorrei, non vorrei, ma se vuoiUna delle canzoni di Battisti che mi piace di più da sempre, dalla prima volta che l’ho ascoltata.

E’ una canzone che esprime il dubbio dell’amore, dopo una recente sofferenza. La canzone se è molto bella musicalmente, sfocia nel madrigalismo, cioè il testo musicale è strettamente correlato a quello poetico.

In effetti quando facevano delle canzoni, il duo Battisti-Mogol usavano questa loro particolare tecnica: Lucio Batttisti sceriveva la musica che pareva a lui, portavo lo spartito a Rapetti, il quale ci scriveva sopra il testo che voleva lui.

L’accordo che li legava infatti era proprio questo: ognuno dei due doveva essere il più libero in assoluto, rispetto al proprio lavoro, senza che uno avesse ingerenze sull’altro, certo si davano dei consigli, si spronavano a vicenda, come quando Mogol dichiarò l’intenzione di dimettersi se i produttori musicali del tempo non avrebbero fatto cantare le canzoni di Lucio, con la sua voce a Lucio, ma niente di più….

Cover di questa canzone: 

  1. Mick Ronson, con il testo riscritto in inglese da David Bowie (album Slaughter On 10th Avenue, 1974)
  2. Tazenda (album Canzoni di Mogol-Battisti, 1982)
  3. Mina (album Uiallalla, 1989)
  4. Andrea Mingardi (album Sogno, 1993)
  5. Gigi d’Agostino (album Suono libero, 2008)
  6. Raffaele Tedesco (album Ho un nome live, 2011)

TESTO: Io vorrei… Non vorrei… ma se vuoi… – Battisti-Mogol:

Dove vai, quando poi, resti sola,
il ricordo come sai, non consola
Quando lei, se ne andò, per esempio
Trasformai la mia casa in tempio
E da allora solo oggi non farnetico più,
a guarirmi chi fu,
ho paura a dirti che sei tu
Ora noi, siamo già più vicini
Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi…
Come può uno scoglio
arginare il mare
anche se non voglio
torno già a volare
Le distese azzurre
e le verdi terre
Le discese ardite
e le risalite
su nel cielo aperto
e poi giù il deserto
e poi ancora in alto
con un grande salto
Dove vai, quando poi, resti sola
senza ali tu lo sai, non si vola
Io quel dì mi trovai per esempio
quasi sperso in quel letto così ampio
Stalattiti sul soffitto i miei giorni con lei
io la morte abbracciai
ho paura a dirti che per te
mi svegliai
Oramai fra di noi, solo un passo
Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi…
Come può uno scoglio
arginare il mare
anche se non voglio
torno già a volare
Le distese azzurre
e le verdi terre
le discese ardite
e le risalite
su nel cielo aperto
e poi giù il deserto
e poi ancora in alto
con un grande salto

IO VORREI, NON VORREI, MA SE VUOI – BATTISTI – TESTO VIDEOultima modifica: 2012-08-04T14:45:06+00:00da blogmaster70
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento