Faccetta nera canzone fascista testo video

faccetta neraFu la Canzone Italiana più popolare prima della IIa guerra mondiale. insieme a Giovinezza.

Questa canzone, scritta per il Festival della Canzone di Roma, che fu istituito nel 1891, ma che oggi non esiste più, fu una di quelle opere dell’epoca che compiavevano il regime fascista, o meglio, la canzone all’inizio non fu fatta per questo scopo, ma in realtà la Propaganda Fascista riuscì a sfruttarla al 100% per convincere gli italiani che in Abissinia gli italiani potevano andare a liberare la popolazione soggiogata dalla schiavitù, in effetti all’epoca su 8 milioni di abitanti in Etiopia, 2 milioni erano schiavi. 

In effetti, quello che ancora doveva diventare Minculpop censurò questa canzone, in quanto paragonava una ragazza etiope ad una romana, cosa che al tempo si leggeva come un insulto, che andava a disturbare la sensibilità del razzismo dominante nel Nostro paese, che durò ancora per anni in Italia, anche dopo il fascismo e che ancora, in certe sacche della popolazione, è fermamente presente.

La cosa veramente incredibile di questa canzone è che in pratica piaceva a tutti, anche a famiglie socialiste assolutamente contrarie al regime, e che combatterono, da partigiani contro i fascisti, il ritmo trascinante della marcetta, le parole che parlavano di libertà, i cinegiornali e la stampa che insisteva con articoli e immagini, di aiutare e liberare le povere negrette etiopi dalla schiavitù, fece leva nei sentimenti di bontà degli italiani, e li conquistò, aiutantoli anni più tardi, in una sera a Piazza Venezia ad esultare quando il Duce annunciò l’entrata in guerra contro l’Inghilterra e la Francia….

Faccetta Nera Testo Fascista :

Se tu dall’altipiano guardi il mare,
Moretta che sei schiava fra gli schiavi,
Vedrai come in un sogno tante navi
E un tricolore sventolar per te.

Rit:
Faccetta nera,
Bell’abissina
Aspetta e spera
Che già l’ora si avvicina!
quando saremo
Insieme a te,
noi ti daremo
Un’altra legge è un altro Re.

La legge nostra è schiavitù d’amore,
il nostro motto è libertà e dovere,
vendicheremo noi camicie nere,
Gli eroi caduti liberando te!

Rit:
Faccetta nera,
Bell’abissina
Aspetta e spera
Che già l’ora si avvicina!
quando saremo
Insieme a te,
noi ti daremo
Un’altra legge è un altro Re.

Faccetta neraTesto Originale:

Si mò dall’ artipiano guardi er mare,
Moretta che sei schiava fra le schiave;
Vedrai come in sogno tante nave
E un tricolore sventola pé te!
Facetta Nera
Bell’ abbissina
Aspetta e spera
Che già l’ora s’avvicina!
Quando staremo
Vicino a te
Noi te daremo
Un’ altra legge e un altro Re! La legge nostra è schiavitù d’amore
Ma libbertà di vita e di pensiere
Vendicheremo noi Camice Nere
L’Eroi caduti e libberamo te!
Facetta Nera
Bell’ abbissina
Aspetta e spera
Che già l’ora s’avvicina!
Quando staremo
Vicino a te
Noi te daremo
Un’ altra legge e un altro Re!
Facetta Nera, piccola abbissina
Te porteremo a Roma libberata
Dar sole nostro tu sarai baciata!
Starai in Camicia Nera, pure te!
Facetta Nera
Sarai Romana
E pé bandiera Tu ciavrai quella italiana
Noi marceremo
Insieme a te

Faccetta nera canzone fascista testo videoultima modifica: 2012-07-22T09:59:00+00:00da blogmaster70
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Faccetta nera canzone fascista testo video

Lascia un commento