ABBANDONATO – VINICIO CAPOSSELA – TESTO VIDEO

abbandonato capossela

Con Abbandonato (Los ejes de mi carreta), Vinicio Capossela torna a pubblicare una nuova canzone che farà parte di un album intitolato Rebetyco Gymnastas, in cui ci saranno molti dei suoi più grandi successi.

Capossela ha voluto reinterpretare molte delle sue vecchie canzoni in Rebetyco, la musica greca che è un vero e proprio tango.

Nato alla fine del 1800, nei bassifondi di Atene, era una musica che raccontava la vita storie di povertà, prigione, droghe, storie d’amore, problemi sociali, prostituzione, in modo passionale, a volte triste e a volte ironico o scherzoso.

Capossela, nato nel 1965 in Germania, ad Amburgo, da genitori italiani emigrati, tornò presto in Italia e, se consideriamo che il suo nome gli fu dato in onore di un grande fisarmonicista, possiamo intuire come mai si è dedicato alla musica, un predestinato, insomma, la sua fortuna, oltre alla sua indiscutibile bravura come cantautore, l’ha trovata conoscendo Guccini, che lo ha spinto  nel mondo musicale italiano.

Premi vinti nella carriera da Capossela:

  1. All’una e trentacinque circa – Targa Tenco Premio Tenco 1991 migliore opera prima
  2. Canzoni a manovella – Targa Tenco Premio Tenco 2001 miglior album
  3. Ovunque proteggi – Targa Tenco Premio Tenco 2006 miglior album
  4. Premio Fernanda Pivano 2007
  5. Premio Piero Ciampi 2008
  6. Con il brano Lettere di soldati – Premio Amnesty Italia 2009
  7. Marinai, profeti e balene – Targa Tenco Premio Tenco 2011 Miglior Album 
  8. Premio De Andrè alla carriera 

Testo: Abbandonato (Los ejes de mi carreta)Vinicio Capossela:

Perché non tengo alla vita mi chiaman
abbandonato
Perché non tengo alla vita mi chiaman
abbandonato
Se me gusta di perderla
puoi gettarla di per terra
Se me gusta di perderla
è perché so ritrovarla

E se mi inganno a seguirla
trovarla a volte
E se mi inganno a cercarla
nelle strade morte
Andare andare in cammino senza che più niente
mi trattenga
Andare andare il cammino non
mi trattenga

No non chiedo silenzio più ora,
ora non ho che pensar
No non chiedo silenzio più ora,
ora non ho che pensar
Tenevo un tempo ma ora,
ora non penso più
Tenevo un tempo ma ora,
ora non penso più

No non chiedo silenzio più ora,
ora non ho che pensar
No non chiedo silenzio più ora,
ora non ho che pensar
Tenevo un tempo ma ora,
ora non penso più
Tenevo un tempo ma ora,
ora non chiedo più
A questa mia vita rea che nessuno mi può portar

Vinicio Capossela News dal Sito Ufficiale

ABBANDONATO – VINICIO CAPOSSELA – TESTO VIDEOultima modifica: 2012-07-18T11:03:26+00:00da blogmaster70
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento