LA NOTTE – ARISA – SANREMO 2012 – Testo, Video, Recensione

arisa - sanremo 2012Ecco il video con il testo di “La Notte“, di Arisa, una delle più belle canzoni di questo Festival Sanremo 2012 (qui tutti i video ).

Arisa non delude mai, è una cantante che non pecca certo di professionalità, e, anche se personalmente non piace tantissimo, ha interpretato La Notte, che potremmo definire una canzone ‘intimista’, che descrive le emozioni dopo un amore finito, ci spinge ad ascoltare le parole, ci incuriosice, come il Pifferaio Magico; Noi non possiamo che andargli dietro, per entrare all’interno del Suo cuore.

Grande, Arisa

La Notte” – Arisa – Testo: 

Non basta un raggio di sole in un cielo blu come il mare
perché mi porto un dolore che sale che sale
Si ferma sulle ginocchia che tremano e so perché
E non arresta la corsa lui non si vuole fermare
perché è un dolore che sale che sale e fa male
Ora è allo stomaco fegato vomito fingo ma c’è

E quando arriva la notte e resto sola con me
La testa parte e va in giro in cerca dei suoi perché
Né vincitori né vinti si esce sconfitti a metà
La vita può allontanarci l’amore continuerà
Lo stomaco ha resistito anche se non vuol mangiare
Ma c’è il dolore che sale che sa e e fa male
Arriva al cuore lo picchiare più forte di me
Prosegue nella sua corsa si prende quello che resta
Ed in un attimo mi scoppia la testa
Vorrebbe una risposta ma in fondo risposta non c’è
E sale e accende gli occhi il sole adesso dov’è
Mentre il dolore sul foglio è seduto qui accanto a me
Che le parole nell’aria sono parole a metà
Ma queste sono già scritte e il tempo non passerà
Ma quando arriva la notte e resto sola con me
La testa parte e va in giro in cerca dei suoi perché
Né vincitori né vinti si esce sconfitti a metà
La vita può allontanarci l’amore continuerà
E quando arriva la notte e resto sola con me
La testa parte e va in giro in cerca dei suoi perché
Né vincitori né vinti si esce sconfitti a metà
La vita può allontanarci l’amore continuerà

Un pensiero su “LA NOTTE – ARISA – SANREMO 2012 – Testo, Video, Recensione

Lascia un Commento